Attraverso un opera d’arte realizzata con materiali di riciclo, Ecodep e lo scultore Sergio Cimbali, lanciano un messaggio di rispetto per l’ambiente.

Dai materiali di riciclo un opera d’arte: educare al rispetto per l’ambiente attraverso l’arte.

E’ attraverso un opera d’arte realizzata con materiali di riciclo che Ecodep e lo scultore Sergio Cimbali del Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa di Amedeo Fusco lanciano un messaggio di riflessione e sensibilizzazione al rispetto per l’ambiente.

Un messaggio che ha trovato unità di intenti e collocazione all’interno dell’evento “La Casa delle Farfalle” a Modica: momento di avvicinamento didattico alla natura e all’ambiente.

Nella sua attività di gestione e trattamento di rifiuti speciali , La Ecodep , ha sempre posto cura ed attenzione alla tutela ed alle tematiche ambientali e l’intento di parlarne anche attraverso l’arte ha incontrato il linguaggio espressivo di Sergio Cimbali.

Lo scultore ha sviluppato un proprio linguaggio espressivo iniziando a realizzare le proprie creazioni con materiali di scarto e di riciclo.

L’opera che si può ammirare sino al 4 Giugno nei locali della Casa delle Farfalle a Modica è momento di riflessione sul riutilizzo di ciò che spesso consideriamo rifiuto e di come l’arte possa dargli una nuova vita e bellezza da ammirare. Vecchie tastiere di computer, fusti di acciaio, bulloni e schede elettroniche danno vita ad uno scenario naturale impensabile e che incanta grandi e piccini.

L’inaugurazione ha visto la presenza del sindaco di Modica e della stampa;

il nome dell’opera sarà scelto dai visitatori durante il periodo dell’esposizione.