Articoli

SICILIA, EMERGENZA RIFIUTI: APPROVATO IL PIANO STRALCIO DI PIEROBON

SICILIA, EMERGENZA RIFIUTI: APPROVATO IL PIANO STRALCIO DI PIEROBON

Tre in sostanza i provvedimenti adottati dal nuovo assessore ai rifiuti. Così il nuovo assessore ai rifiuti della Regione Sicilia fa il suo esordio nell’ingarbugliato sistema di gestione dell’isola. Si tratta di tre documenti, approvati dalla giunta regionale lo scorso cinque aprile, nei quali detta i primi indirizzi in materia. In sintesi, i punti fondamentali del piano stralcio sono tre:
– Niente termovalorizzatori;
– 35% di raccolta differenziata entro il 2020;
– Adottare impianti di trattamento e discariche.

In sostanza dalle dichiarazioni del nuovo assessore si tenta di uscire dalla gestione emergenziale degli ultimi periodi per affrontare con più consapevolezza le sfide di raccolta differenziata ed economia circolare che sono oramai fondamentali nei nuovi processi di gestione del settore dei rifiuti.

Riciclo creativo: quando l’arte non è fine a se stessa.

Riciclo creativo: quando l’arte non è fine a se stessa.

Uno spazio dove il riuso si fa risorsa, ma stavolta legato all’arte. Con la speranza di farlo diventare, in futuro, un vero e proprio museo del riciclo.
L’idea è di Paolo Scozzafava, artista trapiantato a Matera e che qui ha fondato l’Emporio del Riciclo Parblè Art-Ecò, dove realizza ed espone opere d’arte tutte interamente ricavate da materiali di recupero.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono visibili per le tue preferenze cookie!

Ciò accade perché la funzionalità / il contenuto contrassegnati come “Google Youtube” utilizza i cookie che hai scelto di mantenere disabilitato. Per visualizzare questo contenuto o utilizzare questa funzionalità, si prega di abilitare i cookie: clicca qui per aprire le tue preferenze banner.

La sua avventura comincia sei anni fa, ad Imola, dove Paolo lavorava come cameriere. Stanco di questo lavoro e voglioso di cambiar vita e di fare qualcosa che gli permettesse di esprimersi, cominciò a costruire dei presepi ottenuti da materiali di riuso. La buona riuscita, anche economica, dell’esperienza gli infuse il coraggio necessario per rendersi indipendente realizzando vere e proprie opere realizzate da lui, sempre ricavate da materiali recuperati.

Da allora ad oggi ha realizzato quadri, fatto esposizioni, bancarelle, mostre e performance che gli hanno permesso di farsi conoscere e di realizzare il suo sogno di riuscire a vivere con il suo lavoro e a vivere con le cose che crea: oggi infatti realizza quadri e oggettistica personalizzati per privati, locali commerciali e strutture ricettive, costruisce giochi per bambini anch’essi ricavati da materiali di riciclo e con questi realizza animazioni di piazza con i piccoli.

Tutti i materiali che riusa gli vengono portati dalle persone che non li usano più oppure lui stesso a chiamata si reca nelle cantine e nei locali per procurarseli.  Ed è arrivato a Matera nel 2014 con il suo Emporio, sempre animato da una parola fondamentale, il riuso, che nel corso degli anni da necessità è divenuto il valore aggiunto della sua opera. In due anni ha partecipato a più di ottanta iniziative come artista (sociali, culturali, ludiche, mostre, dibattiti ecc.), realizzando delle performance e costruendo degli oggetti sul tema ambientale e sociale: “Grazie al mezzo della performance si può dare un grande contributo alla diffusione di questi temi”.

(fonte:http://www.italiachecambia.org/…/io-faccio-cosi-146-nuova-…/)

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti - Ecodep

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction), che prenderà il via in tutta Europa sabato 19 novembre e si concluderà domenica 27 novembre.

Anche quest’anno le azioni della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti arrivano da tutte le Regioni d’Italia, isole e regioni più piccole comprese.

Tema di questa edizione è la riduzione dell’impatto ambientale degli imballaggi, che ha riscontrato l’adesione di circa il 95% delle azioni approvate. Fra le tematiche delle azioni approvate, la quasi totalità ha a che vedere con la prevenzione dei rifiuti a monte, in coerenza con la gerarchia europea di gestione rifiuti. Molto presenti anche le azioni che affrontano la tematica della riduzione (10%) e la raccolta differenziata (7%).

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto della produzione di rifiuti sull’ambiente. Nata all’interno del Programma LIFE+, si avvale anche nel 2016 del sostegno della Commissione Europea. L’edizione 2016 si svolge con il patrocinio di UNESCO, del Ministero dell’Ambiente, del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputatie di ANCI.

Fonte e immagini: Menorifiuti.org