A partire da 1 Marzo 2018 le modifiche introdotte dal regolamento 2016/1179/Ue avranno ricadute sulla classificazione dei rifiuti. In allegato i regolamenti

Classificazione dei rifiuti – evolve la normativa

A partire da 1 Marzo 2018

le modifiche introdotte dal regolamento 2016/1179/Ue , (IX Atp) avranno ricadute sulla classificazione dei rifiuti.

In particolare, questo regolamento, classifica (o ri-classifica) delle sostanze frequentemente presenti in molte tipologie di rifiuti.

Pertanto, grandi quantità di rifiuti saranno soggetti ad un cambio di classificazione da non pericolosi a pericolosi in relazione ad i nuovi parametri di classificazione.

Inoltre, si imporranno requisiti diversi per la loro gestione e la necessità di verificare ed adeguare rapporti di prova, valutazioni, certificazioni e quant’altro.

regolamento 2016/1179/Ue 

 

Dal 5 luglio 2018

verrà applicato anche il Regolamento UE 2017/997 in merito all’attribuzione della caratteristica di pericolo HP14 – Ecotossico.  Il nuovo Regolamento indica le modalità per attribuire la caratteristica di pericolo HP14, andando a sopprimere la nota del Regolamento UE 1357/2014.

È bene ricordare a tutti che Dal 5 luglio 2018 non verranno più applicate le modalità ADR per la classificazione e caratterizzazione dei rifiuti ma solo il nuovo regolamento.

Regolamento UE 2017/997