Gas fluorurati a effetto serra: il nuovo Regolamento. le norme sui gas fluorurati refrigeranti, agenti estinguenti, espandenti, propulsori e isolanti.

Gas fluorurati a effetto serra: il nuovo Regolamento

Gas fluorurati a effetto serra: il nuovo Regolamento attuativo

In vigore da fine gennaio 2019 le norme di attuazione del regolamento 2014/517/Ue sui gas fluorurati a effetto serra usati come refrigeranti, agenti estinguenti, espandenti, propulsori e isolanti.
Il Dpr 16 novembre 2018, n. 146 disciplina le modalità di attuazione del regolamento europeo sui gas fluorurati a effetto serra e prevede che sia il Ministero dell’ambiente l’Autorità competente nei rapporti con gli operatori interessati.
La principale novità introdotta dal nuovo Decreto sui Gas Fluorurati ad effetto serra, i cosiddetti Fgas, è l’istituzione di una Banca Dati che verrà gestita, al pari del registro fgas.it, dalle Camere di Commercio e dovrà contenere tutti i dati relativi ai movimenti sui gas fluorurati: vendita/acquisto dei refrigeranti da parte di personale e aziende certificate (con registrazione del numero di certificato), delle apparecchiature che li contengono e i dati relativi alle attività di installazione, assistenza, manutenzione, riparazione, rimozione e smantellamento.
I certificati e gli attestati emessi ai sensi del Regolamento (CE) n. 842/2006, restano validi nel rispetto dei requisiti e delle condizioni in applicazione dei quali sono stati originariamente rilasciati.
Tutte le persone fisiche e le imprese che, alla data di entrata in vigore del decreto, risultano iscritte al Registro telematico nazionale, devono conseguire i pertinenti certificati entro il termine di 8 mesi dall’entrata in vigore del presente decreto; analoga scadenza vale per i nuovi iscritti
Il mancato rispetto di tale termine comporta la decadenza dell’iscrizione della persona fisica e dell’impresa dal Registro telematico nazionale, previa notifica.
In allegato il pdf del decreto.